Nuova Sarda Elettromeccanica s.r.l Z.Ind. Elmas Cagliari 070.212061 070.240697 saelcagliari@gmail.com P.iva 03456360928

Mostra contenuti secondari Nascondi contenuti secondari

Manutenzione predittiva- Diagnostica on site Motori elettrici BT/MT

Il corretto funzionamento di tutti i componenti è fondamentale per assicurare la massima efficienza e performance degli impianti industriali. Una regolare attività di monitoraggio e una corretta strategia manutentiva sono in grado di fare la differenza in uno scenario di mercato dove le parole d’ordine sono competitività e produttività.

Per questo motivo offriamo un’ampia gamma di servizi e prodotti per la revisione, la manutenzione e il monitoraggio dei macchinari rotanti.

Il monitoraggio dei motori elettrici è parte integrante dei contratti di asset management che la Nuova Sarda Elettromeccanica è in grado di proporre ai propri clienti.

Nell’ambito dei motori elettrici, la SAEL eroga interventi di manutenzione predittiva che comprendono attività di monitoraggio sia di tipo statico che dinamico.

Le analisi di tipo statico sono effettuate con strumenti altamente efficaci e certificati. Vengono eseguiti una serie di test volti a verificare tutti i parametri elettrici all’interno del motore, dai rivestimenti delle singole spire, all’isolamento tra le fasi fino all’isolamento verso terra.

Le tipologie di test effettuati comprendono tutti i componenti del motore e sono in grado di evidenziare le anomalie elettriche e talvolta di origine meccanica presenti sul motore in esame. L’esecuzione di tutte le prove è indispensabile per individuare i problemi prima che questi diventino critici e risultino fatali per il motore, dando così la possibilità di intervenire pianificando la riparazione del motore o la sua sostituzione.

Le analisi di tipo dinamicocombinano le funzionalità di un analizzatore di rete con quelle di un analizzatore di spettro. Monitorando il motore durante il normale funzionamento è possibile valutare in tempo reale tutte le grandezze elettriche in gioco e visualizzare eventuali problematiche a esse legate (sbilanciamenti delle tensioni e delle correnti, distorsione armonica, fattore di servizio effettivo). Utilizzando le funzioni dedicate all’analisi in frequenza è possibile diagnosticare problematiche elettriche e meccaniche, provenienti sia dal motore stesso (eccentricità rotorica statica e dinamica, barre rotoriche danneggiate) che dal carico ad esso collegato (squilibrio, disallineamento, cavitazione).

I programmi di monitoraggio prevedono interventi con cadenza periodica, tipicamente semestrale. Il controllo statico e il monitoraggio dinamico, eseguiti con frequenza regolare, permettono di avere un quadro completo delle condizioni di funzionamento del motore e consentono agli addetti alla manutenzione di intervenire tempestivamente evitando così fermi macchina non pianificati.

Studi indipendenti realizzati dall’Electric Power Research Institute (EPRI) sui guasti nei motori elettrici hanno evidenziato che più del 50% dei cedimenti dei motori elettrici a induzione è causato da guasti nelle spire dello statore. Identificare questi punti deboli nell’isolamento, prima che si verifichino cedimenti è di fondamentale importanza per la corretta gestione dei motori elettrici, ridurre i costi operativi e massimizzare la redditività dell’intero impianto.

Nel corso delle attività di monitoraggio svolte finora presso i clienti, siano esse statiche piuttosto che dinamiche, sono stati numerosi i casi di malfunzionamenti segnalati dai nostri tecnici. Questo ha permesso di intervenire tempestivamente, evitando nella maggior parte dei casi costosi fermi di produzione.

 

Attualmente svolgiamo il servizio di manutenzione predittiva presso la SARLUX (SARAS) su motori MT/BT con notevoli risultati dal punto di vista delle riduzioni delle fermate per guasto e conseguenti risparmi economici.

Misure MCE

Prove per i Motori:

  • 1- Prove Statiche
  •  Indice di polarizzazione (IP) ed Assorbimento Dielettrico (AD): Prove utilizzate per valutare la condizione di isolamento del motore e i suoi circuiti associati.
  •  Resistenza di isolamento : Corretta dalla temperatura
  •  Capacità di isolamento, induttanza e resistenza degli avvolgimenti e tendenze nel tempo
  •  Voltaggio passo a passo (Step Voltage): Permette di osservare come il sistema di isolamento risponde alla tensione eccessiva.
  •  Influenza del rotore (RIC): Prova di diagnosi rotore in cui si presenta in grafico l’induttanza tra rotore e statore in funzione dell’angolo del rotore che conferma la presenza di guasti nello statore, barre rotte o fessure ed eccentricità nel traferro. Si usa in sostituzione del surge tester 


Indice di polarizzazione

 

Voltaggio a passi

Prova RIC di influenza del rotore

 

  • 2- Prove Dinamiche
  •  Prova di potenza (Power): Utilizzata per valutate la Qualità dell’Energia (dominio del tempo di voltaggio e corrente, distorsione armonica totale di voltaggio e corrente (THD), fattori di degradazione della NEMA basata in HVF); Circuito di Potenza (squilibrio di voltaggio e corrente, degradazione NEMA) e Statore (squilibrio di Impedenza).               
  •  Prova di avviamento: permette di catturare e di fare un grafico della corrente RMS di un motore durante il suo avviamento.
  •  Prova di analisi di corrente Demod (Demodulation): determina la velocità reale del motore in prova. Stabilisce finestre per frequenze di passo dei poli (Fp) e velocità meccanica.
  •  Valutazione del rotore (Rotor Evaluation): Utilizzata per valutare la condizione del rotore di un motore di induzione. Cattura 34 secondi della corrente consumata dal motore.
  •  Eccentricità (Eccentricity): nel traferro, insieme all’interazione tra le forze elettromagnetiche del rotore e dello statore, può aumentare il rischio di danni fisici alle bobine e all’isolamento. La prova permette di monitorare la severità dell’eccentricità attraverso il tempo, anticipando il guasto.


Prova di avviamento

 

Prova della qualità dell’energia